venerdì 23 ottobre 2015

Vivere le Alpi alla Fira d'la Calà

Da secoli, questo periodo dell'anno nelle nostre valli alpine è segnato da un evento fondamentale nelle vite di chi di montagna ha vissuto e vive: la discesa dai pascoli delle greggi e delle mandrie.
Come tradizione, a Bobbio Pellice, l'ultimo fine settimana di ottobre è caratterizzato dalla fiera commerciale e dalla sfilata del bestiame che scende dai pascoli alpini. Senza contare che tale evento è reso ancor più accattivante dalla contestuale "Sagra della Mustardela e Castagnata" che mette in mostra due prodotti tipici curando anche l'aspetto enogastronomico.
In un evento di simile importanza per il nostro territorio, Vivere le Alpi non mancherà di essere presente e grazie agli amici del Ristorante Laghetto Nais, che ormai sono stabilmente partner di iniziative dell'Associazione, un nostro banchetto sarà presente presso il Laghetto del ristorante e permetterà a chiunque sia interessato di saperne di più su chi siamo, sulle nostre attività, sui prossimi eventi e sulle visite ai rifugi antiaerei.
Inoltre, saranno in distribuzione nuovissimi gadget, portachiavi, segnalibri, tovagliette, magliette e molti altri prodotti targati Vivere le Alpi, nonché gli ultmi calendari delle Opere Fortificate.


L'unica cosa che non riuscirete a scucire ai nostri volontari al banchetto, saranno indiscrezioni sul secondo anniversario di Vivere le Alpi, che sarà una sorpresa che presto vi sveleremo...per ora...possiamo solo anticipare di tenervi liberi il pomeriggio di sabato 28 novembre!






mercoledì 7 ottobre 2015

Ottobre ai rifugi antiaerei di Villar Perosa

L'Associazione Culturale Vivere le Alpi e il Comune di Villar Perosa informano che i rifugi antiaerei di Via della Braida, costruiti nel 1943 per proteggere la popolazione dalle incursioni aeree ed ancora perfettamente conservati, sono visitabili in occasione di due aperture straordinarie previste per sabato 3 e domenica 11 ottobre con orario 15.00-18.00 senza necessità di prenotazione. 
---
Le visite in altre occasioni, si effettuano: 
- per singoli e gruppi < 3 persone nelle aperture fisse (1° domenica del mese da marzo ad ottobre ed in occasione di eventi particolari);
- per scuole di ogni ordine e grado e gruppi > 3 persone previa prenotazione (almeno 7 giorni prima della data desiderata) ai numeri 338.21.27.624 (Luca) oppure 346.60.98.402 (Simona), oppure scrivendo all’indirizzo viverelealpi@gmail.com. 
---
I rifugi sono visitabili con un’offerta libera.


lunedì 5 ottobre 2015

Da ANPANA ONLUS - Macellazione abusiva fermata da Striscia la Notizia e Anpana Milano

Da tempo, nelle campagne di Cuggiono (Milano), in un capannone fatiscente, si verificavano macellazioni abusive fermate, qualche giorno fa, dalle Guardie Ecozoofile Anpana di Milano in collaborazione con i Carabinieri, "Striscia la Notizia" ed Edoardo Stoppa, amico degli animali e Guardia Ecozoofila Anpana, riuscendo a mettere in salvo numerosi capretti e agnellini destinati a diventare carne "halal" in assenza di condizioni igieniche.Edoardo Stoppa prima e le Guardie Anpana e i Carabinieri dopo, si sono trovati davanti agli occhi uno scenario agghiacciante: macelleria abusiva, carcasse sparse ovunque, anche nei prati circostanti, animali morti da giorni che stavano per essere macellati, numerosissimi talloni auricolari appartenenti ad animali ormai spariti, assenza di registri di carico e scarico, collaboratori irregolari e clandestini.Gli animali sono stati posti sotto sequestro e nei prossimi giorni saranno spostati in un luogo a loro più favorevole. Sono, comunque, in corso ulteriori accertamenti da parte delle Forze dell'Ordine. Il Presidente Nazionale Anpana, Francesco Pellecchia,  si è complimentato, per la brillante operazione, con tutte le Guardie del Coordinamento di Milano, esortandole a continuare su questa strada per il bene degli animali e dell'ambiente.

articolo tratto da http://www.anpana.it

Alessia Piccoli
 
 

venerdì 2 ottobre 2015

Sagra dei ciapinabo' dal 9 all' 11 ottobre 2015 a Carignano (Torino)

Esposizione del tapinambour (ciapinabò detto alla francese), esposizione dei prodotti tipici locali. Stand enogastronomici con menù degustazione a base di Ciapinabò. Antichi mestieri, musiche occitane, sfilate ed attrazioni. Mostra della razza bovina "Frisona". La Transumanza per le vie del paese, gruppi folkloristici italiani ed esteri (presenti i paesi Francia e Germania). Mercatino dei prodotti tipici Tapinambour in vendita e tutte le varietà di ortaggi e frutti. Tre giorni di festa e degustazioni del tapinambour (tubero dalle molteplici proprietà terapeutiche).

articolo tratto da http://www.giraitalia.it

Alessia Piccoli